Kim Kardashian rompe il silenzio dopo le affermazioni shock del marito Kanye West.

A inizio settimana, il rapper, in una serie di deliranti tweet, ha accusato la moglie di aver minacciato di “farlo rinchiudere” con un dottore nel suo ranch nel Wyoming.

Nel suo primo comizio, Kanye, tra le lacrime, aveva raccontato che la Kardashian avesse tentato di uccidere la loro prima figlia, abortendo.

Secondo gli ultimi report, la 39enne star, stanca dei comportamenti del candidato alla presidenza USA, si sarebbe convinta a chiedere il divorzio.

Al momento, Kim si è limitata a difendere Kanye, chiedendo ai fan di non giudicare duramente l’artista, notoriamente affetto da un disturbo bipolare.

'Molti di voi sanno che Kanye è affetto da disturbo bipolare. Chiunque ne è affetto o ha una persona cara che lo ha, sa quanto sia incredibilmente complicato e doloroso da capire', ha condiviso la Kardashian via social.

'Non ho mai parlato pubblicamente delle implicazioni che ciò ha avuto nella nostra vita familiare perché sono molto protettiva nei confronti dei nostri bambini e del diritto alla privacy di Kanye, quando si tratta della sua salute', ha aggiunto la star, invitando i fan a essere maggiormente compassionevoli nei riguardi delle persone che soffrono di disturbi mentali.

'Le persone che non ne sono a conoscenza o lontane da esperienze del genere potrebbero lasciarsi andare a facili giudizi, senza comprendere che devono essere gli individui in sé a dover cercare aiuto, indipendentemente dall’impegno della famiglia e degli amici'.

Kim ha infine definito Kanye 'una persona brillante ma complicata'.

'Chi è vicino a Kanye conosce il suo cuore e capisce che le sue parole non sono in linea con le sue intenzioni'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS