Jamie Spears ottiene un’ingiunzione contro Anthony Elia, il blogger del movimento diventato virale #FreeBritney.

Come riportato sulle carte legali, ottenute da Entertainment Tonight, il ragazzo non potrà più esprimere dei giudizi negativi sulla conservatorship (la tutela legale dei beni di Britney da parte di Jamie; ndr), commentare, postare o pubblicare articoli riguardanti il caso.

Il giudice ha inoltre vietato a Elia di servirsi di terze parti per proseguire il suo lavoro, considerato diffamatorio.

Jamie ha denunciato Elia a giugno, dopo aver ricevuto delle minacce di morte da parte dei fan della superstar del pop, aggiungendo come il blog e le annesse pagine social fossero profondamente lesive della sua dignità e di quella dell’intero team che lavora per la cantante.

Secondo Anthony, Jamie avrebbe manipolato la figlia, intanto finita in un centro di salute mentale. Il ragazzo riteneva Spears responsabile dello “stato di prigionia” di Britney, di cui avrebbe persino controllato gli account social al fine di offrire ai suoi fan un ritratto negativo.

Attraverso il suo legale, Jamie ha dichiarato a Entertainment Tonight: 'Neghiamo con fermezza le assurde illazioni secondo cui avremmo promosso la diffusione di comunicati negativi e cancellato alcuni post positivi da Instagram. Procederemo per vie legali'.

Il patrimonio e gli affari di Britney sono controllati da Jamie dal 2008, un anno dopo il famoso esaurimento nervoso della cantante.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS