Backstage del Covo Club (Bologna) 28 novembre 2008

Intervista ad uno dei gruppi più freschi e interessanti del panorama musicale italiano.

Noi della redazione M-N Italy troviamo il vostro nome molto intrigante. Come mai 'The Banshee' ?

Alcuni sostengono che sia un pub di dublino, altri credono sia una divinità celtica, altri ancora che sia una storpiatura di the-band-is-here. La verità verrà a galla solo tra molti anni come per tutti i grandi misteri.

Come è nato il vostro gruppo?

E' nato in una uggiosa giornata di novembre a manchester, però noi non eravamo presenti purtroppo.

Per aiutare nuovi gruppi nascenti, voi come avete fatto pubblicare il vostro 1° disco 'Public Talks' ?

Abbiamo invitato a un nostro concerto la manager di suiteside che è rimasta impressionata e ci ha imbarcati in sta roba.. ed è ancora sotto shock.

In seguito all'uscita del 1° album con concerti, interviste ecc, qual è stato il momento più gratificante?

Senz'altro il tour in inghilterra con richieste di autografi su varie parti del corpo da parte di ragazze londinesi on-fire.

Arriviamo al nuovo LP 'Your Nice Habits', Come lo trovate?

Lo troviamo in tutti i migliori negozi di dischi e anche su varie piattaforme digitali. Comunque ci piace un sacco e quando lo ascoltiamo chiediamo sempre il bis!

Nella vostra musica, M-N Italy trova una notevole influenza del pop/rock britannico ed americano fine anni 70/inizio anni 80. E' cosi?

Si è così, ma abbiamo influenze anche molto trasversali tipo la cucina thailandese e i reality shows.

Come è nata la collaborazione con il produttore artistico Luke Smith(Shit Disco, To My Boy) ?

Ci siamo messi in contatto attraverso i nostri rispettivi management: lui era la nostra prima scelta noi la sua ultima spiaggia... però grazie a noi ora sta producendo il nuovo dei depeche mode, quindi perlomeno gli abbiamo portato fortuna!

Vi piace suonare dal vivo?

Si molto, infatti l'entusiasmo è tale che nessuno se n'è mai accorto: in realtà siamo sempre il playback.

E' difficile trovare spazi, ma soprattutto un pubblico, nell' ambito 'live' in Italia e come e stata la risposta al estero?

La risposta è sempre ottima perchè noi diamo sempre il massimo, cerchiamo di divertirci insieme al pubblico e questo funziona bene sia in italia che all'estero, poi ci sono mille motivi per cui in italia le cose non vanno bene come all'estero dal punto di vista dei live e della musica in generale, ma si sa..

Il 'rider'(cibo/bere ecc) che vorreste avere ad ogni concerto?

m&m's... milioni di m&m's; tutte dello stesso colore.

Prima di esibirvi, ad ogni concerto, fate qualche rituale particolare?

Sacrifichiamo una faraona che poi cuciniamo in salmì per riempire il buco nello stomaco che hai dopo il concerto..

Quali album di altri artisti musicali vi accompagnano in tour?

hot chip, foals, late of the pier, white williams.... ma soprattutto back in black degli AC/DC.

A quale band di oggi vi piacerebbe fare da gruppo di supporto in tour?

Parecchie, forse i foals tra tutti.

Cinque parole(secondo ognuno) per descrivere ogni membro della band?

Jago: "frontman, te che sai tutto.."
Nico: "sostanzialmente delirante, ti saluto"
Fish: "panetto totale estremo poi zzzzz.."
Patrick: "ci siamo, veramente l'ho scordato"


Ho una valigia piena di soldi e una ricca di ammirevoli giudizi sull'album. Quale scegliereste delle due?

Chiaramente una valigia piena di soldi per poter registrare nuovo materiale, comprare strumentazioni particolari e collaborare con grandi artisti. E se ci avanzano dei soldi, comprare anche ammirevoli giudizi sui nostri album.

Cosa vorreste(come band) in regalo da Babbo Natale?

un viaggio per l'isola dove dicono che si siano nascosti jim morrison, elvis, kurt cobain, ecc. dev'essere molto divertente l'atmosfera lì.

Grazie al prossimo concerto...

Grazie a te..Noi ci saremo

LATEST REVIEWS