Music News Italy ha avuto il piacere di intervistare Franco J Marino, cantautore italiano che nel corso della sua carriera ha scritto brani per artisti del panorama musicale come Andrea Bocelli, Lucio Dalla, Tony Esposito, Nathan Pacheco, Karine Carusi e molti altri.

Franco J Marino ha appena pubblicato un EP "C'è una vita nuova" (ascoltabile al link https://soundcloud.com/user563701442/sets/c-una-vita-nuova-4/s-NDzl3) prodotto dallo stesso artista insieme all’amico Mauro Malavasi, musicista, scrittore, arrangiatore e produttore, in collaborazione con Steve Galante.

Tra i cinque brani contenuti in questo progetto, legati insieme dal tema dell’amore inteso nel senso più ampio e spirituale, c’è anche "Domani", scritto da Franco J. Marino per Andrea Bocelli (in “Andrea” 2004 e "Vivere - Live in Tuscany" 2008), qui proposto dal cantautore in una versione da lui interpretata.




MN - “Ogni Giorno Che Verrà” mi sembra una canzone autobiografica visto il tuo desiderio di intraprendere una carriera da solista dopo collaborazioni varie ed importanti. Comincia una nuova avventura?

FM- Si, comincia una nuova avventura! " Ogni giorno che verrà" può considerarsi autobiografica, anche se la maggior parte delle persone desidererebbe cambiare il corso della propria vita ed è, quindi, un'esortazione a mettersi in gioco per almeno provare ad avere una vita migliore.

MN- Il nuovo EP rientra perfettamente nello stile della canzone Italiana sia come testi, musica ed arrangiamenti. Senti il bisogno come autore d’esprimerti così? I giovani d’oggi rispondono ancora a questo stile?

FM- Io sono un artista italiano e difendo la nostra cultura musicale, quindi è chiaro che mi esprimo così. Il mio modo di scrivere "italiano" ha varcato i confini nazionali con Andrea Bocelli, Nathan Pacheco, Chloe Agnew etc, significando che all'estero prediligono la nostra tradizione, quella autentica però.
Ai giovani non piace solo il "rap", gli va data, però, la possibilità di conoscere anche questo stile. Anche ai giovani piacciono i sentimenti autentic.:

MN- Qual è la tua canzone preferita del Ep o che ti ripresenta di più in questo momento?

FM- Le canzoni, per chi le scrive, sono come dei figli; mi è quindi difficile dare una preferenza, ma sicuramente quella che mi rappresenta di più è "C'è una vita nuova".

MN- Parliamo un po’ delle tue collaborazioni:
Lucio Dalla-genio?

FM- Lucio era assolutamente geniale ed uno dei più grandi artisti italiani di sempre. Era anche una persona ed artista sensibile, generoso e rispettava molto il talento altrui, anzi ne restava affascinato come un bambino. Sempre pronto a nuove sfide e nuovi orizzonti musicali.

MN- Andrea Bocelli- Si poteva pensare che sarebbe stato il fenomeno mondiale che si è avverato quando l’hai conosciuto tu?

FM- Quando ho collaborato con lui era già famoso in tutto il mondo con oltre 60 milioni di copie vendute. Lui è la nostra bandiera nel mondo, è l'esempio più importante di come la canzone italiana, a certi livelli, funzioni in tutto il pianeta.

MN- Che artista che hai conosciuto nella tua carriera ti ha impressionato di più come uomo/donna?

FM- Dei più noti certamente Dalla, Daniele e Bocelli. Come cantante donna ho collaborato con Chloe Agnew, Petra Berger ma anche Arianna e Lisa che a mio avviso sono artiste straordinarie.

MN- Intendi esibirti durante l’anno e se cosi in che format?

FM- Ci stiamo preparando, con i miei musicisti, ad un tour che partirà dall'estero ma anche con date in Italia.

Ok, adesso qualche domanda un po’ diversa!
MN- Roma o Napoli?

FM- Direi Italia! Con Roma, dove sono cresciuto, e Napoli nel cuore
.
MN- Bucatini alla Amatriciana o Pizza?

FM- Pesce! Ma se proprio dovessi scegliere pizza.

MN- Cantante femminile preferito?

FM- Whitney Houston, Mina.

MN- Cantante maschile preferito?

FM- Andrea Bocelli, Freddy Mercury, George Michael, Michael Jackson

MN- Jazz o rock?

FM- Tutta la musica bella.

MN- Referendum Matrimoni Gay; voti si o no?

FM- Credo nella famiglia e il motore di essa è l'amore tra l'uomo e la donna. Tutto questo clamore intorno ai matrimoni gay non mi convince. Si può e si deve riconoscere alle coppie gay tutti i diritti civili anche senza clamore

MN- Happiness is?

FM- Creare, amare.

MN- Hai mai avuto una t-shirt preferita? La descrivi?

FM- Non saprei, ma di quelle colorate che portano i colori dell'estate

MN- Desiderio per il 2016?

FM- Devo fare un'autocitazione: "una vita nuova", un rinascimento culturale, sociale, politico e artistico verso valori più spirituali. Mi viene da dire che tanto l'uomo non cambia, eppure un rinascimento c'è già stato, l'uomo ne è stato capace.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST REVIEWS