In queste ore Amadeus sceglierà i brani dei Big che parteciperanno al 70esimo Festival della Canzone Italiana.

Come anticipa il conduttore artistico nella sua intervista a Il Messaggero, le selezioni iniziano il 4 novembre e andranno a comporre una rosa di massimo 22 brani.

Ma a differenza delle passate edizioni, verrà riproposta la categoria Giovani: 'Credo nella tradizione e nei giovani, che secondo me devono fare un percorso lungo e non giocarsi tutto in una notte', rivela Amadeus al quotidiano.

'E poi non mi sembra corretto nei confronti dei 20 Big fare in modo che qualcuno senza una storia consolidata possa scavalcarli. Io di sicuro da lunedì prossimo farò sentire le canzoni dei venti giovani ovunque, anche sul palco dello show di Capodanno su Rai1. Più visibilità riesco a dare loro, più sono contento'.

Per essere certi di incontrare i gusti del pubblico, sul palco dell’Ariston ci sarà una grande varietà di stili musicali.

'Tanti cantautori, rapper e trapper di gran livello. Per i 70 anni del Festival vorrei canzoni per tutti i gusti e in grado di durare nel tempo. Per me sarebbe una sconfitta se non fosse così. Dopo Claudio Baglioni, che ha lanciato Ultimo e Mahmood, devo fare davvero bene. Con le giurie siamo a posto'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS