Momento negativo per Morgan.

Dopo lo sfratto dello scorso giugno il cantante vive in una situazione di disagio.

'Ora sono in uno sgabuzzino a China Town a Milano con un sacco di insetti. Non sto più lavorando, prima facevo un sacco di cose, ora non faccio più niente', ha raccontato al programma radiofonico I Lunatici.

'La casa è importante, è la più importante cosa che hai. Quando non sai ripararti dal freddo vai a casa e sopravvivi. Questo vale per tutti', ha sottolineato.

Marco Castoldi ha poi criticato chi ha comprato la sua vecchia casa, finita all’asta a causa di alcuni debiti dell’artista.

'Svenduta a 200mila euro, quando ha un valore di mercato pari a 700mila euro. Acquistata da un mitomane che ha voluto la mia casa', ha detto l’ex di Asia Argento.

Morgan ha infine attaccato il giudice che si è occupato del suo caso negli scorsi mesi: 'C’è un giudice che è il paladino degli sfratti. Peggio del giudice della canzone di De Andrè, che diventa giudice solo per poter mandare al patibolo la gente. I giudici dovrebbero giudicare, lo dice la parola stessa. Prendi una questione, ne valuti gli aspetti, pesi e capisci cosa pesa di più. Non fai a priori tutto. Il giudice che ho incontrato io non è un giudice, è uno che non si sa perché è lì, è uno sbruffone. Dovrebbe sfruttare l’occasione per fare veramente il suo lavoro e pensare, ma evidentemente non ce la fa. Ora manderà tutto al macero'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS