Dark Horse di Katy Perry è un plagio.

A stabilirlo il verdetto di una giuria del tribunale di Los Angeles che, dopo una causa inizialmente intentata nel 2014, ha ritenuto la hit un plagio di una canzone cristiana del 2008, interpretata da Flame (Marcus Gray) e intitolata Joyful Noise.

La cantante e il suo team non hanno reagito bene alla notizia e hanno prontamente diffuso un comunicato stampa nel quale difendono il proprio lavoro.

'Gli autori di Dark Horse considerano il verdetto come una parodia della giustizia. Non c'è violazione. Non vi era accesso di sostanziale somiglianza. L'unica cosa in comune è l'espressione improbabile - le note "C" e "B" equidistanti siano ripetute. Persone tra cui musicologi di tutto il mondo esprimono il loro sgomento per questo. Continueremo a combattere a tutti i livelli appropriati per correggere l'ingiustizia', si legge nella nota.

Katy Perry e i suoi collaboratori dovranno pagare più di 400 mila euro per questa violazione del copyright.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS