Miley Cyrus ha vissuto un’esperienza di quasi-morte a bordo del volo che dagli Stati Uniti la stava conducendo nel Regno Unito, in vista della sua esibizione al Glastonbury Festival.

Il velivolo ha rischiato di schiantarsi al suolo per ben due volte durante la fase di atterraggio, con la cantante 26enne, accompagnata dalla madre Tish e dalla sorella Brandi, in preda al panico.

'Il nostro volo ha provato ad atterrare due volte, ma non riusciva perché la pista era occupata da altri aerei. È stato folle. Mia mamma e mia sorella erano super nervose e alimentavano a vicenda la loro ansia', ha raccontato Brandi durante il suo podcast Your Favourite Thing.

'Sono andate fuori di testa. Ovviamente anche io avevo paura, ma mi dicevo: “Qui ci saranno persone di livello che sapranno cavarsela”, avevo Miley in braccio e mia mamma che mi teneva la mano dall'altra parte del corridoio, nessuno ci diceva cosa stesse succedendo'.

'Dopo almeno cinque minuti così, finalmente sono usciti e ci hanno detto: “Niente panico ma qualcuno era sulla nostra strada nel cielo e stavamo per colpirlo”. È una cosa terrificante se ci pensi', ha proseguito la ragazza.

'Mia mamma ha iniziato a piangere e a dire: “Se moriamo Noah resterà sola” - riferendosi alla più giovane delle sorelle Cyrus che non era con loro -, ed è impazzita. Io cercavo di restare calma per tutti ma mia madre e Miley stavano andando fuori di testa'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS