Lutto nel mondo della musica. All’età di 77 anni si è spento Dr. John, artista che ha saputo mescolare con la sua arte il blues, il rock e il boogie woogie.

Il cantante è scomparso nella giornata di giovedì, 6 giugno, in seguito a un arresto cardiaco. Già nel 2017 era stato costretto a cancellare una serie di show per via di alcuni problemi di salute.

'È entrato nella Rock and Roll Hall of Fame, in carriera ha vinto sei volte il Grammy Award, cantautore, compositore, produttore e performer, era riuscito a creare una miscela unica con la sua musica nella sua città natale, New Orleans, che è sempre rimasta nel suo cuore - si legge in un comunicato -. La famiglia ringrazia tutti coloro che hanno condiviso con lui questo magico percorso musicale e, in questo momento, chiede il rispetto della privacy. I programmi per il memoriale verranno annunciati nelle prossime ore'.

Nato sotto il nome di Malcolm Rebennack, Dr. John si era subito contraddistinto per alcuni atti di ribellione sin da ragazzo, lasciando la scuola e inseguendo il suo amore per la musica, che lo portò a esibirsi in luoghi malfamati, compresi alcuni strip club.

Perse l’anulare sinistro durante una sparatoria a Jacksonville, Florida, all’inizio degli anni Sessanta.

Dopo alcuni trascorsi giudiziari, per cui venne anche arrestato, Dr. John conobbe il successo mondiale grazie all’album Gris-Gris. Acclamato dalla critica anche per In the Right Place nel 1973, e Locked Down nel 2012. Era riuscito a scalare le classifiche americane grazie a dischi come Sentimental Mood, nel 1989, e Goin' Back to New Orleans, nel 1992.

È stato introdotto nella Rock & Roll Hall of Fame in 2011.

Ringo Starr e Debbie Harris dei Blondie sono stati tra i primi artisti a omaggiare Dr. John.

'Dio benefica Dr. John, pace e amore alla sua famiglia', ha scritto Starr, mentre Debbie ha aggiunto: 'RIP Mac Rebennack, Dr John'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS