Jamie Spears ha chiesto a un giudice di potere esercitare il controllo sui beni e il patrimonio della figlia Britney anche all’infuori dei confini della California.

Come dimostrano le carte legali, ottenute dal The Blast, Jamie ha presentato la documentazione necessaria per estendere la sua “conservatorship” negli stati della Florida, nelle Hawaii e nella Louisiana. Sui documenti non è specificata la ragione per garantire a Spears maggiori poteri sugli affari della cantante.

Il giudice passerà al vaglio la richiesta, analizzando a fondo il caso, ed emetterà una sentenza a settembre.

Jamie e l’avvocato Andrew Wallet curano gli interessi di Britney dal 2007, anno dell’ormai famigerato esaurimento nervoso della diva del pop. Di recente, il legale ha rinunciato all’incarico, lasciando pieni poteri a Spears.

Britney, a inizio anno, ha cancellato il suo residency show, Britney: Domination, a Las Vegas per stare accanto al padre, salvato in extremis in seguito a un delicato intervento chirurgico. A causa del troppo stress, la popstar ha volontariamente deciso di recarsi in un centro di salute mentale.

Recentemente la madre di Britney, Lynn, ha chiesto di ottenere l’accesso alle cartelle cliniche della figlia come parte di un nuovo accordo sulla tutela dei beni della 37enne.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS