Nella sua nuova autobiografia, Moby ha raccontato dei retroscena piccanti su un incontro avvenuto una decina di anni fa con Lana Del Rey.

Il musicista di Porcelain e la cantante si sono conosciuti a New York, prima che l’interprete di Summertime Sadness diventasse famosa a livello mondiale.

E tra i due sembra proprio sia stato amore a prima vista. 'Ci siamo baciati in un bar alle 4 del mattino, mentre il locale stava chiudendo - ha scritto Moby nel libro Then It Fell Apart -. Poi le ho chiesto di venire a casa mia. Lei ha sorriso e mi ha detto di no. Non voleva venire a dormire da me dopo avermi appena conosciuto, ma sarebbe stata contenta di rivedermi, se le avessi chiesto di uscire di nuovo'.

'L’ho chiamata il giorno successivo e abbiamo parlato per circa trenta minuti di musica, di politica, di cosa fosse significato per noi crescere nelle aree suburbane. Lei era bellissima, intelligente e affascinante. Incontrarla era sia quello che volevo io, sia quello che mi aveva consigliato il mio nuovo psicanalista'.

Il primo vero appuntamento della coppia si è tenuto in un ristorante vegano macrobiotico ed è terminato nell’attico nel complesso di El Dorado (Central Park) di Moby.

'Mi sedetti accanto a lei sul piano e cominciai a baciarla. Lei ricambiava i baci, ma poi a un certo punto si tirò indietro. Le chiesi: “Cosa c’è?”. E lei mi rispose: “Mi piaci, ma in giro si dice che lo fai con tante persone”'.

'Avrei voluto mentirle, dirle che non era così, che ero una persona casta, sana e di principi etici. Ma non dissi nulla… La accompagnai alle scale del mio ventinovesimo piano, la baciai per augurarle la buonanotte e poi le aprii le porte dell’ascensore. Non era il finale che mi immaginavo. Avrei voluto battezzare il mio nuovo appartamento con della vodka e del sesso. Ma a dirla tutta, è stato quasi piacevole così'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS