'Drake porta sfortuna': tra il serio e il faceto, i dirigenti della Roma hanno invitato i giocatori della squadra di calcio capitolina a non incontrare il rapper, né tantomeno a scattarsi dei selfie al suo fianco.

Il momento è delicato, la stagione calcistica è ormai agli sgoccioli e il club si appiglia anche alla scaramanzia per riacciuffare il quarto posto in classifica, che equivale alla qualificazione alla prossima Champions League.

'A tutti i giocatori della Roma è vietato scattarsi delle foto con Drake fino alla fine della stagione', si legge nell’account Twitter ufficiale dei giallorossi.

Drake si è aggiudicato la poco lusinghiera nomea di “porta iella”, in seguito a una serie di sfortunate coincidenze: dopo aver posato per una foto al fianco di Layvin Kurzawa del Paris Saint-Germain, la squadra è uscita con le ossa rotte dal confronto con il Lille, che ha rifilato ai parigini un roboante 5-1.

Stesso discorso per il Manchester United di Paul Pogba, sconfitto in FA Cup dai Wolverhampton Wanderers, dopo un incontro tra il calciatore ex Juve e la star dell’hip hop, avvenuto nel backstage della Manchester Arena, in seguito a un concerto.

È stato “fatale” anche per l’Arsenal un selfie di Emerick Aubameyang con Drake. I Gunners hanno infatti perso per 1-0 il confronto con l’Everton di Premier League.

Oltre ai calciatori, Drake non ha portato bene nemmeno alla sua squadra di basket del cuore, i Toronto Raptors, a secco di trofei dal 2013.

Nel 2018, la stessa sorte era toccata a Conor McGregor, sconfitto da Khabib Nurmagomedov al quarto round. Nell’occasione Drake si trovava nel backstage del campione di arti marziali.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS