Dan Reynolds si è rivolto ai leader religiosi di tutto il mondo nella lotta contro l’omofobia e le discriminazioni che le persone LGBTQ sono tutt’oggi costrette a subire.

Il frontman degli Imagine Dragons - che da anni si batte per i diritti gay -, ha esortato pastori, preti, rabbini e insegnanti di religione ad aprire le loro menti e ad accogliere i giovani omosessuali.

'Supplico i leader religiosi di tutto il mondo a difendere l’uguaglianza. La vera uguaglianza, non vuote parole d’amore, attraverso affermazioni e azioni che mostrino ai giovani LGBTQ che sono “senza peccato” e perfetti, così come sono', ha twittato la rockstar.

Dan ha poi riflettuto sul drammatico aumento dei tassi di suicidio tra i giovani omosessuali, discriminati e non accettati dalle loro famiglie.

'Fino a quando questi cambiamenti non saranno affrontati all’interno delle dottrine della fede ortodossa, continueremo a vedere un aumento dei tassi di suicidio e depressione/ansia tra i giovani LGBTQ', ha sottolineato Reynolds. 'È una falsa verità quella che i giovani LGBTQ avrebbero maggiori probabilità di essere emotivamente vulnerabili a causa di chi sono/come sono'.

'La verità è che i leader delle nostre comunità hanno creato regole sociali che non lasciano spazio al benessere dei nostri giovani LGBTQ. È il sistema ad essere imperfetto, e non l’individuo'.

Recentemente Dan ha invitato Kesha a raggiungerlo per la terza edizione del LoveLoud, un festival da lui creato e il cui ricavato è destinato alle associazioni che difendono le persone LGBTQ. La star si esibirà all’evento, in programma il 29 giugno all’USANA Amphitheater di West Valley City, Utah.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS