La partecipazione di Achille Lauro a Sanremo è finita in polemica. Il trapper è stato dapprima accusato di plagio a causa della similitudine fra la sua 'Rolls Royce' e il brano '1979' degli Smashing Pumpkins, poi segnalato da Striscia la Notizia per istigazione all’uso di droghe.

Secondo il tg satirico, il testo della canzone proposta sul palco dell’Ariston non è infatti nient’altro che un inno alle famigerate pasticche che portano proprio il nome del brano scritto da Lauro, motivo per cui Valerio Staffelli ha deciso di consegnare all’artista romano il simpatico Tapiro d’oro.

'Guarda, dovrei darti io il tapiro perché mi sembra proprio una cosa surreale, alquanto ridicola', ha dichiarato un Achille Lauro molto stizzito rivolto a Valerio Staffelli pronto a consegnargli il Tapiro d’oro, secondo Davide Maggio.

Durante la querelle il giornalista Mediaset ha ribadito al cantante che dovrebbe conoscere bene le pasticche, perché in passato faceva il pusher.

'Ma quale droga? Rolls Royce è una macchina - dice Lauro -. Sei un ignorante, ti meriteresti il tapiro perché sei una persona che non dà, che sopprime la cultura in Italia. Io mi rendo conto che tu sei un ignorante, Rolls Royce è una macchina, è uno status symbol'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS