Justin Bieber aveva sviluppato una forma di dipendenza verso lo Xanax, durante un periodo particolarmente difficile della sua vita.

Nel 2013, il cantante salì alle cronache per una serie di comportamenti da censura, come quando urinò all’interno di un secchio in un ristorante, adottò una scimmietta per poi abbandonarla in Germania e mettersi alla guida in stato di ebbrezza in Florida (reato per cui finì dietro le sbarre).

Justin si è più volte scusato per i suoi errori del passato, ma oggi ammette come in realtà quei comportamenti riflettessero un profondo disagio interiore.

'Molte delle stupidaggini che ho fatto hanno dato alle persone il giusto motivo per dire: “Quello è un ragazzino viziato” - ha dichiarato Bieber a Vogue -. Ma molti degli errori che ho fatto, come urinare in un secchio, sono state ingigantite. Come nel caso della scimmia. Per la serie: se avete i soldi che ho io e volete una scimmia, perché non la prendete anche voi?'.

'Ho fatto cose per cui provo vergogna, come l’essere stato super promiscuo. Usavo lo Xanax per offuscare quella vergogna. Mia mamma mi diceva sempre di trattare le donne con rispetto. Avevo in mente quell’insegnamento però al contempo facevo l’opposto, quindi non riuscivo nemmeno a godermela', ha spiegato la popstar.

'I farmaci mettevano uno schermo tra me e quello che facevo. È stato un periodo buio. Ci sono state volte in cui i miei bodyguard venivano nella mia camera da letto di notte per controllare le mie pulsazioni e se stessi ancora respirando'.

Dopo l’abuso di Xanax e il sesso sfrenato, il 24enne ha fatto voto di castità ed è riuscito a disintossicarsi.

Oggi l’ex bad boy è sposato con la modella Hailey Baldwin. La coppia è molto religiosa.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS