Achille Lauro è pronto a dare una sferzata d’energia al Festival di Sanremo.

Anche se la sua partecipazione alla kermesse nazionale ha stupito molti, il rapper romano è convinto che riuscirà a smentire i più scettici portando all'Ariston 'Rolls Royce', non una canzone d’amore e nemmeno un pezzo trap.

'Il testo mette assieme alcune fotografie di icone della musica e dello stile di varie epoche. Musicalmente è un esperimento che rievoca gli anni Settanta e Ottanta, una cosa che nemmeno i fan si aspettano. È bello frizzante, quasi rock’n’roll. Piacerà ai pischelli, ma anche alle persone più grandi perché non è vero che mi seguono i bambini. Il nostro pubblico è vasto, la fetta più grande va dai 16 ai 25 anni, è gente col cervello', ha dichiarato Achille Lauro, nome d’arte di Lauro De Marinis, a Rockol.

Ora che la sua partecipazione al 69esimo Festival è più che confermata, Lauro racconta: 'Negli ultimi tempi la domanda che mi sono più spesso sentito fare è stata: “Ma davvero vai al festival”? E perché non avrei dovuto', dice Lauro all’Ansa.

'Avevamo un brano adatto, sperimentale, una piccola opera d'arte, che sorprenderà anche i nostri fan. E soprattutto chi ha detto che il festival è anti-giovani e anti-musica bella?'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS