Chris Martin si sentiva una 'nullità' durante la crisi matrimoniale con Gwyneth Paltrow.

Il rocker e l’attrice premio Oscar hanno annunciato la loro separazione nel marzo 2014, con uno stravagante comunicato apparso su Goop, il blog della Paltrow, parlando di 'scoppiamento consapevole'.

I due sono stati sposati per 10 anni e dal loro matrimonio sono nati Apple e Moses, ora rispettivamente di 14 e 12 anni.

In un nuovo documentario, intitolato Coldplay: A Head Full Of Dreams, Chris ha raccontato tutto il dolore e la frustrazione provati durante il periodo di profonda crisi con Gwyneth, coinciso con il tour mondiale del 2011, a supporto di Mylo Xyloto, quinto album da studio della band.

'Quando si è in tour, è come stare in una piccola bolla, diventi un internato. E questo è il motivo per cui molti frontman hanno problemi nella loro vita privata - racconta il 41enne -. Verso la fine del tour Mylo, è partito un periodo molto difficile che è durato più di un anno in cui mi sentivo senza valore e una nullità per chiunque'.

'Mi dicevo: “Sono un disastro”, perché non riuscivo a godere delle cose belle che mi circondavano'.

Della crisi attraversata da Chris, se ne sono accorti anche i bandmates Jonny Buckland, Guy Berryman e Will Champion, e il manager Phil Harvey, tutti molto preoccupati per lo stato d’animo dell’amico.

'La mente può condurre l’essere umano agli scenari peggiori - ha confessato Phil -. Ero talmente preoccupato per lui, tanto da sentirmi sollevato quando ricevevo il suo messaggio la mattina in cui diceva di stare bene'.

Chris è ora fidanzato con l’attrice Dakota Johnson, mentre Gwyneth ha di recente sposato il produttore televisivo Brad Falchuk.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS