Lady Gaga non resta di certo in silenzio di fronte all’ultimo scandalo proveniente dall’amministrazione Trump. Come riportato dal New York Times, una nuova proposta legge del presidente definisce il genere di una persona unicamente come una condizione biologica – quella della nascita – e conseguentemente immutabile.

'Magari il governo vive in un universo parallelo, ma noi, come società e come cultura, sappiamo chi siamo, sappiamo la verità, e dobbiamo restare uniti e far sentire le nostre voci, per informare sull’identità di genere chi non ne è a conoscenza', ha scritto la diva di 'Poker Face' sul social.

'Anche se oggi vi sentite trascurati o invisibili, sappiate che non è questa la realtà dell’umanità. Questo è solo il frutto di un governo guidato dall’ignoranza'.

La 32enne, paladina dei diritti umani e attivista della comunità LGBTQ, ha aggiunto al messaggio gli hashtag #TransRightsAreHumanRights #WontBeErased.

Anche l’attrice transgender di 'Orange Is The New Black' Laverne Cox, la cantante Cher, che ha un figlio trans, e l’ex star del reality Al passo con i Kardashian Bruce Jenner, che dal 2015 è Caitlyn Jenner, hanno espresso la loro.

'L’amministrazione Trump ha di nuovo fatto un attacco feroce alla mia comunità', ha detto la 68enne a People. 'È inaccettabile! Noi non verremo cancellati!'.

L’amministrazione Obama in precedenza aveva riconosciuto il genere come una scelta individuale e non determinato dal sesso assegnato alla nascita. Se la legge venisse modificata da Trump, andrebbe a discriminare circa 1.4 milioni di persone che, attualmente, non si identificano con il loro genere di nascita.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS