Il dolore della perdita di un figlio non è facile da superare.

Lo sa bene Lily Allen, che otto anni fa ha perso il bambino che aspettava per morte intrauterina. Qualche anno prima la cantante aveva già subito un aborto spontaneo.

'È stato traumatico, non credo che riuscirò mai a riprendermi', ha ammesso Lily alla BBC, anticipando alcuni passaggi della sua autobiografia appena uscita nelle librerie, My Thoughts Exactly.

Al sesto mese di gravidanza Lily è entrata in travaglio e ha subito diverse complicazioni.

'Il bambino che aspettavo era troppo, troppo piccolo per il parto ed è rimasto avvolto nel cordone ombelicale. I medici non riuscivano a tirarlo fuori. È rimasto per 12 ore morto tra le mie gambe, è stato molto traumatico', ha confidato la cantante, snocciolando i particolari più drammatici della vicenda.

A causa di quel tragico avvenimento Lily è stata ricoverata per setticemia, che l’ha quasi condotta alla morte.

L’anno dopo la Allen è rimasta incinta di una bambina, Ethel, e subito dopo è arrivata Marnie. Nel 2015 è però finito il matrimonio con Sam Cooper, estraneo al mondo della musica e dello spettacolo.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS