Oggi Justin Bieber è una persona serena ed equilibrata sia nella vita professionale, sia in quella privata. Ma in passato non è stato sempre così e qualche anno fa ha vissuto dei momenti difficili e assai turbolenti. A ricordarli è stato Scooter Braun, il manager di Bieber e di molte altre stelle della musica internazionale come Ariana Grande e Carly Rae Jepsen.

L’agente pensava che la vita di Justin non sarebbe durata a lungo, a causa delle cattive compagnie di cui si circondava il cantante, più volte coinvolto in risse, incidenti stradali ed eccessi di vario tipo.

'Anche se pensavo che sarebbe finita male, non mi sono arreso. Non volevo rinunciare a Justin, non volevo fallire con lui', ha dichiarato Scooter al The Guardian.

Tutte le paure di Braun sono sparite quando un giorno Justin lo ha guardato dritto negli occhi e gli ha assicurato che era pronto a cambiare.

'Mi ha detto che voleva cambiare la sua vita', ha spiegato l’agente, aggiungendo come la fede sia stata determinante nella metamorfosi del suo assistito.

'Riscoprire la fede, trovare la fiducia in Dio, è stata una vera benedizione per Justin. Prima si sentiva un divo che doveva essere a tutti i costi adorato, oggi ha capito di volersi mettere a disposizione degli altri. Ha compreso che nessun essere umano può essere adorato', ha concluso Braun.

Ritrovato il proprio equilibrio, Justin convolerà presto a nozze con la fidanzata Hailey Baldwin, con cui condivide la sua grande fede in Dio.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS