Pink ha esortato SeaWorld a costruire dei santuari marini per le orche che sono tenute in cattività da anni.

La cantante ha posto la questione online a nome della People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), durante una riunione dei vertici del parco a tema, chiedendo a gran voce delle misure drastiche per salvare la vita delle grandi balene.

'In quanto madre, io non porterei mai i miei bambini in un posto dove essere viventi tanto sensibili e intelligenti vengono costretti a vivere dentro dei confini così piccoli. I bambini sono facilmente impressionabili e l’ultima cosa che vorrei insegnare ai miei figli è che si possano bullizzare o sfruttare degli essere viventi soltanto perché appaiono diversi da noi'.

'Questo è esattamente quello che fa SeaWorld, rinchiudendo degli animali che, nelle loro case oceaniche, riuscirebbero a nuotare per 225 km al giorno, ad andare in grandi profondità, a cooperare con i loro simili per trovare cibo, a comunicare nei loro dialetti e a trasmettere la loro cultura di generazione in generazione'.

'A SeaWorld, tutti questi animali possono soltanto nuotare all’interno di infiniti cerchi. Alcuni sono talmente frustrati da rompersi i denti, rosicchiando gli angoli di cemento e le barre di metallo dei loro piccoli serbatoi'.

'Quando SeaWorld trasferirà le sue orche e i suoi mammiferi marini nei loro santuari marini per salvarli?', si è poi chiesta la popstar.

Stando ai dati di PETA, sono almeno 40 le orche morte nel parco a tema.

Pink è sempre stata un’attivista in materia e ha condotto varie campagne contro lo sfruttamento degli animali.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS