Ed Sheeran si assumerà un rischio artistico per il suo prossimo album.

Il cantante, diventato uno dei principali interpreti della musica contemporanea grazie a dischi come X e ÷, vorrebbe distanziarsi dal sound pop in vista del suo prossimo progetto discografico.

'Penso che sia pericoloso avere una carriera che cresce, cresce e cresce: a un certo punto sai che ci sarà una caduta fisiologica', ha detto Sheeran all’amico e cantante George Ezra nel nuovo podcast.

'Il motivo per cui il prossimo non sarà un album pop è che la gente si aspetta che io faccia un disco che sia più grande di Shape of You e che venda di più, ma se invece intervengo e dico: “Questo è un disco lo-fi che però a me piace tantissimo”, i miei fan diranno: “Bravo, Ed”, mentre il mondo del pop dirà: “Ok, ci vediamo al prossimo giro”'.

'In questo modo, anche se dovessi vendere 500mila copie, non sarebbe un fallimento ma solo quello che avevo voglia di fare', prosegue l’artista britannico.

Dello stesso avviso però potrebbe non essere la Atlantic Records, la sua etichetta discografica.

'Ovviamente la mia casa discografica mi odierà! È normale che loro si aspettino un altro grande album pop. Lo so, è una roba pericolosa'.

Qualcosa di simile lo fecero i Coldplay nel 2014 con l’album sperimentale Ghost Stories: un caso a cui Sheeran sembra volersi ispirare.

'In tutta la mia carriera ho studiato i Coldplay. Loro sono dei geni. Ghost Stories è stato il loro momento artistico', ha concluso.

LATEST NEWS