L’uomo che la scorsa estate invase il palco di Britney Spears durante un concerto a Las Vegas non andrà in carcere.

Jesse Webb fu arrestato ad agosto per aver interrotto uno show del Piece of Me della popstar al Planet Hollywood Resort & Casino.

Placcato dalla polizia, il 37enne venne scortato fuori con le manette ai polsi, ma con uno scatto riuscì a liberarsi e a rientrare all’interno della location.

Nuovamente catturato e immobilizzato, Webb venne accompagnato in centrale.

Inizialmente all’uomo furono contestati i reati di aggressione e resistenza a pubblico ufficiale, per un presunto calcio sferrato a un agente.

Il processo ai suoi danni sarebbe dovuto iniziare a gennaio (2018), ma, secondo il The Blast, il fanatico ha accettato di patteggiare la pena.

Come parte dell’accordo, Webb dovrà pagare una sanzione di circa 200 euro, completare un programma per il controllo della rabbia e comportarsi secondo le regole per almeno sei mesi.

Il giudice ha inoltre imposto all’uomo di mantenersi a distanza debita dal Planet Hollywood, dove si esibiscono a turno star come Jennifer Lopez, Lionel Richie e i Backstreet Boys.

Webb dovrà ripresentarsi in tribunale l’8 agosto: il suo legale Jennifer Pandullo si aspetta la completa assoluzione del suo assistito.

Britney - che di stalker ne ha avuti parecchi in passato -, ha chiuso la lunga residency a Las Vegas il 31 dicembre, dopo quattro lunghi anni.

Secondo alcune indiscrezioni però la cantante starebbe trattando il suo ritorno sul palco con una nuova serie di concerti al Park Theater, presso il Montecarlo Resort, a Sin City, dove a partire da dicembre andranno in scena i 74 show di Lady Gaga.

LATEST NEWS