A quasi un anno di distanza dal clamoroso successo di 'Occidentali’s Karma', Francesco Gabbani si è 'stancato' della scimmia.

Oramai identificato con il brano, che sia via radio che sulle visualizzazioni web ha spopolato ovunque, il musicista di Carrara si augura di riuscire ad installare nel pubblico anche altre emozioni.

'Mi ha rotto un po’ le scatole. Pare quasi che Sanremo l’abbia vinto lei… Ancora adesso trovo gente che dice: “Guarda, c’è quello della scimmia!”. Per carità, l’ho voluta io, come rappresentazione del mio alter ego, di una seconda coscienza; e anche come omaggio a “La scimmia nuda” di Desmond Morris. È stato un espediente per attirare l’attenzione; e una parte del pubblico ne ha anche compreso il significato. Ma ora basta', ha dichiarato Francesco Gabbani a Il Corriere della Sera.

Intervistato da Paolo Bonolis durante Music, il cantante ha raccontato con ironia cosa si nasconde dietro il concetto legato alle parole di 'Occidentali’s Karma': 'Parlare di Karma occidentale è un po’ come parlare di pizza giapponese, credo che saremo sempre un po’ turisti nelle culture altrui. È difficile trasportare un concetto che non abbiamo inventato noi, oggi parliamo di Karma da occidentali più per moda che per reale comprensione del concetto'.

LATEST NEWS