Come Robbie Williams, Ed Sheeran sta subendo gli effetti della fama mondiale, raggiunta grazie all’incredibile successo dei suoi ultimi due album da record.

L’ex Take That ha più volte parlato della difficoltà nella gestione della sua immagine pubblica e dello stato di solitudine, un male interiore da cui è affetto a discapito dell’amore dimostratogli per interi decenni dai suoi milioni di fedelissimi.

Paragonandosi al connazionale, Sheeran ha confidato al The Sun: 'Ho una strana affinità con Robbie. Di tanto in tanto ci sentiamo via email. Ho letto alcune sue interviste e sembra che la sua carriera sia simile alla mia'.

'Entrambi abbiamo pubblicato album di successo, abbiamo fatto molti show negli stadi, ma ad entrambi è capitato di sentirci soli. Una sorta di vita solitaria. Seguo con attenzione quello che ha fatto e il modo in cui è riuscito a superare questo stato d’animo'.

Dopo essere stato a lungo 'supplicato', Ed ha scritto il brano Pretty Woman, presente nell’album The Heavy Entertainment Show del 2016 di Robbie.

Di Robbie, Ed spera di non emulare la dipendenza da sostanze che nel 2006 lo costrinse ad annullare il tour per andare in rehab.

Per non cadere in tentazione Sheeran porta sempre con sé alcuni tra i suoi più cari amici.

'Ho tre amici che vengono sempre con me in tour e il prossimo anno saranno quattro, alcuni di loro sono ex compagni di scuola. Sono le persone di cui parlo in Castle on the Hill (hit presente nel suo ultimo album ÷, ndr). Non ho una band, sono solo col mio team. Sono sposati e con dei bambini e non voglio trascinarli con me in giro per Tokyo alle due del mattino!'.

LATEST NEWS