Mel B e l’ex marito Stephen Belafonte hanno raggiunto un accordo sul caso delle presunte domestiche perpetrate dal produttore ai danni dell’ex star delle Spice Girls.

I due ex coniugi, così facendo, hanno evitato lo scontro in tribunale nella prima udienza del processo, che era in programma lunedì.

La coppia si è presentata alla corte di Los Angeles giovedì 9 novembre, e in aula il legale di Belafonte, Grace Jamra, ha detto al giudice: 'Tutte le questioni riguardanti le violenze domestiche, l’ordine restrittivo e la custodia del minore sono state risolte'.

Sean Macias, l’avvocato di Mel, ha aggiunto: 'Siamo arrivati a un accordo di massima ieri sera. Credo che la questione possa ritenersi chiusa'.

All’esterno del tribunale, Shaun Collinson, mediatore legale della famiglia, ha dichiarato: 'Lei è rimasta compatta. Lavoro eccezionale. Abbiamo sostituito l’ordinanza restrittiva per violenze domestiche con un accordo privato. Ora guardiamo avanti'.

Collinson ha aggiunto che Mel e Stephen siano vicini al raggiungimento di un accordo sulla custodia della figlia Madison, 6 anni.

Per celebrare il traguardo, Belafonte ha postato un video su Instagram: 'Oggi è una bellissima giornata. Sto lasciando la corte e sono l’uomo più felice del mondo oggi. È una questione di famiglia, la famiglia si è ritrovata. Ringrazio i miei avvocati perché loro sono parte della famiglia e mi hanno aiutato a livello mentale, oltre che legale'.

'Sono felice che su di me non ci siano più sospetti di violenze domestiche. Angel ti voglio bene, Madison, non sai quanto ti voglio bene. Phoenix ti voglio bene, Giselle ti voglio bene. Amo i miei figli'.

Risolta la spinosa questione, Mel e Stephen possono ora finalizzare il loro divorzio.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS