Durante l’Human Rights Campaign Gala, Katy Perry si è lasciata andare a delle rivelazioni piccanti sulla sua vita sessuale.

La cantante 32enne, oltre ai baci lesbo raccontati nella hit del 2008 'I Kissed A Girl', si è spinta ben oltre con alcune ragazze, riuscendo a soddisfare a fondo la sua curiosità.

'Io dico sempre la verità e dipingo le mie fantasie all’interno di brevi canzoni pop', ha dichiarato la popstar nell’accettare il National Equality Award.

'Ho cantato “I Kissed A Girl and I liked it” (Ho baciato una ragazza e mi è piaciuto, ndr), ma, ad essere onesta, ho fatto molto di più'.

La curiosità di Katy - che ha cominciato a cantare nel coro della sua parrocchia -, si è a lungo scontrata con la sua famiglia, che le ha impartito un’educazione fortemente religiosa.

'Come facevo a conciliare questo aspetto della mia vita con il passato di ragazza del coro della chiesa, cresciuta in gruppi giovanili che credevano nella “guarigione” dei gay? Tutto quello che sapevo era che io fossi una ragazza curiosa e che la sessualità non fosse bianca o nero come questo vestito che ho indosso. Non sempre ho fatto la cosa giusta, ma nel 2008 con quella canzone, sento di aver iniziato una conversazione sull’argomento e tutto il mondo si è divertito a cantarla'.

Aver conosciuto la comunità LGBT ha aiutato Katy a superare alcuni pregiudizi nei confronti delle persone omosessuali.

'La bolla in cui ero stata chiusa cominciava ad esplodere. Queste persone non dovevano piacermi, mi era stato insegnato che di loro dovevo avere paura. Poi ho capito che loro sono le persone più libere, forti, gentili e aperte che abbia mai conosciuto. La comunità LGBT ha stimolato la mia mente e ha riempito il mio cuore di gioia. Per me queste persone sono magiche perché hanno scelto di vivere la verità'.

'Non riesco più a stare in silenzio. Sento il bisogno di difendere idee come eguaglianza e giustizia per tutti'.

LATEST NEWS